Risorse umane nella scienza e nella tecnologia – Novembre 2019

di | 8 Novembre 2019

Presentazione a cura del coordinamento:

Lo studio statistico di Eurostat non nasce nelle intenzioni di che l’ha preparato per motivi di carattere sociale, meno ancora sindacali, ma per dare informazioni reali effettive sulla quantità e caratteristiche statistiche delle persone impiegate in Europa potenza economica nell’ambito scientifico e tecnologico.

Abbiamo pensato comunque di utilizzarlo traducendolo e pubblicandolo in quanto contiene molte informazioni statistiche utili, lo studio permette di avere un’idea effettiva del peso degli scienziati degli strati più alti ingegneri e dei tecnici in Europa. La quantità e l’ incidenza percentuale rispetto agli altri lavori meno qualificati dimostrano il livello tecnologico e scientifico raggiunto dall’Europa, frutto dello sviluppo tecnologico complessivo degli ultimi decenni.

I colleghi impiegati in questi settori che possiamo definire di alta qualificazione non sono più delle elite ma rappresentano numeri importanti, non tutti sono dipendenti, fra i dipendenti i colleghi hanno diversi livelli di sindacalizzazione ma tutti vivono le contraddizioni dei lavoratori dipendenti, in certi momenti certo corteggiati ma numeri in eccesso quando il mercato richiede altre specializzazioni.
Le statistiche presentate sono suddivise per genere, età, regione, settore di
attività economica, occupazione, livello di istruzione, ambiti di istruzione,
nazionalità e paese di nascita.
Pensate che Nel 2018, Il numero totale di scienziati e ingegneri nell’UE è stimato in 17,2 milioni, e rappresenta Il 23% di tutti i lavoratori occupati nelle professioni scientifiche e tecnologiche nell’UE.
Dicevamo il basso livello medio di sindacalizzazione di questi settori, ma ci
sono delle punte avanzate dove si è riusciti, con un lavoro sistematico, a raggiungere livelli tipici delle tute blu, non ci sono scorciatoie, il futuro passa attraverso il rafforzamento della coalizione proprio in questi strati in continua crescita.

Precisiamo che la traduzione è il frutto del lavoro delle colleghe e colleghi del coordinamento, ci scusiamo pertanto per eventuali possibili imprecisioni. La versione originale in Inglese può essere richiesta al coordinamento.

Scarica il report